• 1
  • 2
  • 4-1
  • 4
  • 5
  • Isola_delba
  • 33
  • 52
  • Marciana_Marina
  • 54
  • 55
  • 56
  • 58
  • 59
  • innamorata
  • labiodola
  • lungomare marciana
  • marciana marina
  • relitto di pomonte

Racconti di viaggio: Saluti dall’Elba

Non si ha mai tanto bisogno di una vacanza quanto nel momento in cui vi si è appena tornati.
Ann Landers

di Samantha Lamonaca

ph Alessandro Nicosia

Eccola che torna l’estate. Per fortuna che c’è, l’estate. Io, poi, sono di quelle convinte che se non si va al mare estate non è.
Forse perché vivo a Milano, e per noi della città della nebbia, il mare è un miraggio. Una meta lontana, un qualcosa che non appartiene al nostro quotidiano. La prima informazione, sbarcati a Portoferraio, è “sempre dritto“.
La dà un marinaio che guida le auto fuori dal vapore, ovvero il traghetto che ci ha portati qui. Il nostro viaggio attorno all’isola magica è appena iniziato, un viaggio che potrebbe sembrare un ritorno a casa, un racconto sincero da chi ne conosce ogni palmo, una dritta presuntuosa per un tour appagante. Alla salute di una terra magnifica composta da pregi e difetti che fanno ogni giorno un po’ di storia. Salutiamo il porto per arrivare a Marciana Marina, dove passeremo gran parte del nostro tempo, siamo a nord-ovest. Siamo nel paese della torre più bella, da vedere al tramonto mentre il sole scompare e domina il piccolo porto, e se il cielo è chiaro, potete tuffarvi in mare provando a cercare l’Isola di Capraia e la Corsica. Uno dei quartieri più suggestivi è sicuramente il Cotone, vecchio borgo incastonato sulle rocce che si affacciano al mare, un tempo sede dei pescatori della Marina. Qui, c’è gente che brama una casa, La Casa Rossa. Ma non c’è tempo per sognare ad occhi aperti, quindi prendiamo la macchina e ce le facciamo tutte, direzione est, andiamo verso l’orizzonte. Prima ProcchioCampo all’AiaScaglieriLa Biodola, che merita un aperitivo in più. Poi andiamo giù, passando per l’entroterra fino ad arrivare a Marina di Campo, meta mondana di molti turisti. Stanchi torniamo a casa e l’indomani prendiamo la barca e ripartiamo, andiamo controcorrente verso il relitto di Pomonte, dove si può nuotare tra sub e bambini incuriositi da un bastimento affondato negli anni ’70. Facile da riconoscere, a soli 12 mt di profondità, il relitto può essere esplorato da chiunque. Proseguiamo per un tuffo al largo tra Seccheto e Cavoli, dove i nervi si sciolgono in un bagno di acqua salata e la spuma di mare lava via ogni pensiero colorando tutto di rosa tramonto e blu oltremare. Il giro continua, prima in macchina poi a piedi, le spiagge che meritano sono tante, se la volete bianca ci sono Capo Bianco e Sottobomba, vicino a Portoferraio; se la volete nera c’è l’Innamorata, che già dal nome è un programma, vicino CapoliveriPorto Azzurro si è guadagnata invece una camminata e un gelato preso sul lungomare, uno yogurt con meringhe e melone e una cascata di cioccolato bianco; da leccarsi i baffi. In quest’isola cibo e shopping vanno di pari passo, dare degli indirizzi sarebbe un azzardo. Colpi di fulmine a Marciana Marina. Il cuore è qui. Per shopping prezioso, non sbagliate se andate da El Cayuco, un tempio di gioielli e monili provenienti da ogni parte del mondo; Nena&Tomy, l’officina fotografica che regala poesie in formato art-à-porter; e Arè Arè Home dove potete trovare artigianato etnico per la casa. Difficile non innamorarsene. Il cibo va sperimentato invece da Il Gastronomo, trattoria alla buona a conduzione famigliare, origini siciliane e tocco elbano. Da provare assolutamente le cozze ripiene e gli spaghetti al ragù di pesce fresco. Sublimi. Per una serata da ricordare non c’è posto migliore che il Borgo al Cotone che si trova appunto nell’antico borgo dei pescatori, ideale per una cenetta romantica di fine vacanza. Rimanendo sul classico, se così si può dire, proviamo gli spaghetti alle vongole e gli scampi gratinati, piatti che non dimenticherete facilmente. Ed è proprio così che si conclude il nostro viaggio, ci siamo spogliati di tutto: impegni, pensieri, tensioni e deliri. Ci siamo sdraiati al sole e abbiamo fatto evaporare lo stress.
Non si ha mai tanto bisogno di una vacanza quanto nel momento in cui vi si è appena tornati. Appunto.

 

Info: Isole della Toscana

Come arrivare: Traghetti BluNavy, senza dubbio questa è la compagnia più economica dove trovare offerte anche per un viaggio last second.

 

Samantha Lamonaca View more

Volevo solo fare la giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *